Ciclocross ad Acilia: foto e video

Terz'ultima prova dell'anno per questa stagione: la prima con temperature davvero invernali. Presenza massiccia Audax in tutte le categorie, con la vittoria di Emiliano Corleto nella propria.

Complimenti a Marco ed Emiliano Corleto, Toni Mazzotta, Marco De Angelis e Valerio Lo Monaco (con pedale rotto al secondo giro... e prova finita lì, sic).

Sotto la galleria fotografica e alcini video, e in basso la CicloCronaca di Toni

Oggi la gelida giornata ha fatto da cornice alla tappa del romamastercross.
Fin dal mattino voci incontrollate smentivano la presenza di Giacomov.
Il russo invece si presentava in perfetto orario e con fare sornione andava subito a provare il percorso di gara.
Il suo compagno di squadra, il romano Ermiddei gli teneva gioco e con abilità camaleontica si schernivano sul risultato futuro.
Il freddo e problemi meccanici invece preoccupavano il belga Bommel che nel corso della gara soffrirà l'ottima condizione del russo.
Anche il tedesco Unimog si presenta al via un po' frastornato, il reatino Spezzacatena di soppiatto, venerdì sera ha scambiato le bici e imperturbabile si presentava al viacon la bici di Unimog!
Nulla da segnalare invece per il forte anguillareseMarco Rulli presentatosi in grande condizione.
La prima partenza li vede schierati tutto insieme,e se prima erano baci e abbracci, adesso l adrenalina fa sì che si dimentichino l'uno dell'altro.
La partenza è fulminante, Marco Unimog brucia tutti e si presenta alla prima curva quasi in testa seguito dal Rulli e dal Ermiddei. Dietro anche gli m5 sono partiti. Bommel partito benissimo dovrà lasciare subito strada allo Spezzacatena che con la bici nuova sembra volare, riesce a tenere Giacomov dietro quando un gruppo di concorrenti si intrecciano su un saliscendi in contro pendenza. Il russo ne approfitta e beffardo lo supera e allunga mettendo tra lui e Bommel la giusta distanza.
A nulla varranno i tentativi di recuperare. il russo con indosso il casco di Rasputin non mollerà un metro fino alla fine e finalmente metterà la sua ruota davanti a quella del belga dopo anni di batoste.
La classifica finale vedrà un trionfante Marco Rulli arrivare davanti a tutti inseguito a poca distanza da Ermiddei e poi da Unimog. Per gli m5 invece il solito spezza seguito da Giacomov e poi Bommel.
Il russo felice per l'ottima prestazione,addirittura si auto premierà su un podio improvvisato mettendosi al collo una medaglia vinta in seconda media come premio per la buona condotta in classe.