Enduro di Valleronda

Ciclocronaca di Marco Durastanti

" Non contento ma soddisfatto...
Vallerotonda FR prima prova di Coppa Lazio Enduro.
Ero stato già qui lo scorso anno e non ero andato benissimo. Percorsi molto "wild", strettissimi con poche interpretazioni del terreno. Molto "gassone" come si dice in gergo discesistico, molti rischi e jolly (situazioni riprese per pura fortuna...) a non finire: non è il tipo di gara che preferisco.
Ma è su questo percorso che dovrò misurarmi con i miei avversari. E sarà così.
Quindi venerdì sera sono già a Vallerotonda, cena e a nanna presto.
Sabato mattina si provano le ps di gara (4 questa volta) senza forzare e cercando di capire dove mettere le ruote.
Ormai è tutto scavato dagli innumerevoli passaggi e quello che avevamo provato la settimana scorsa risulta quasi inutile.
Dopo le prove un buon piatto di pasta (santo camper!) rimette il buon umore insieme ai miei compagni di avventura Paolo e Alessandro. Il pomeriggio servirà a preparare le bici in versione gara. Ho un buon pettorale 28 quindi si parte davanti.


Domenica è sempre il giorno della verità. Scelta gomme, pressione, taratura delle sospensioni sono i dubbi che attanagliano ognuno di noi. Vedremo a breve i risultati.

Partenza e la prima risalita scorre veloce. I tempi sono abbondanti ed avrò costantemente una ventina di minuti prima di ogni ps. Per fortuna fa caldo.

PS 1 Scorre bene. Guido pulito ma non troppo cattivo come vorrei. Un paio di errori li commetto e li pagherò anche in classifica: 2° di categoria.
PS 2 ....il dramma! Mentre ero in fila per partire sento un terribile, sinistro pppsssssssssss che scopro prevenire dalla mia ruota anteriore!
         Il panico mi assale per qualche istante, ma poi purtroppo il giudice mi chiama e mi invita al cancelletto. Decido di partire lo stesso sperando che il lattice faccia il suo lavoro e ripari quel maledetto foro! Non andrà proprio così e sarò costretto a fare un mezzo miracolo. Vi garantisco che scendere a tutta senza anteriore non è stato piacevole. Perdo tantissimo tempo. Quasi impossibile impostare una curva o saltare sulle radici o soltanto tenere la bici dritta. Però tengo duro e finisco la ps in qualche modo nonostante un bel "cappottone" nel finale. Finisco a metà classifica nell'assoluta e perdo posizioni importanti anche in                  categoria. Riparo e riparto.
PS 3 Parto timoroso per paura che il foro si riapra ma sembra tenere ed allora riapriamo il gas! Bene, recupero tempo e posizioni.
PS 4 La stanchezza si inizia a far sentire ma faccio comunque tutto quello che posso. La voglio finire questa gara, poi vedremo come sarà la classifica.

Con le ultime salite rientriamo in paese. Mi cambio, mangio qualcosa e aspettiamo le classifiche, quando arrivano leggo che sono arrivato 83° assoluto (230 partenti) e 3° di categoria. Dare tutto è servito, comunque.

Pensando a PS 2, non contento ma soddisfatto! Ora riposo - solo per un poì - e poi si riparte!