Audax Team alla World Cup Ciclocross - Fiuggi 15/01/2017

Clima stratosferico, alla World Cup. D'accordo, noi cicloamatori abbiamo corso a -5 gradi, su un percorso totalmente ghiacciato - e se diciamo totalmente diciamo proprio totalmente - mentre tutte le altre categorie, sia il sabato sia la domenica, hanno corso in condizioni molto differenti.

Lasciate stare quello che hanno detto in televisione in merito alla pericolosità eccetera eccetera...: era un percorso magnifico, da vero ciclocross, e ci sarebbe stato bisogno di una montagna di Watt da mettere sui pedali e a piedi.

Che dire: l'Uci dei cicloamatori praticamente se ne infischia... ma per noi, correre in una location del genere, in uno scenario del genere, è stata esperienza straordinaria (basta vedere il video sotto per rendersi conto).

E poi, dormire nel quartier tappa accanto a mezzi belgi, olandesi, tedeschi, francesi, spagnoli, cecoslovacchi, canadesi... è veramente cosa dell'altro mondo. Anzi, da Coppa del Mondo!

Ultima cosa: io ho fatto i rulli, sulla neve, a un passo, ma proprio a un passo, da questa tizia della foto qui a lato, una certa Sophie De Boer (leader della World Cup). Fortissima, ma soprattutto... lascio a voi i commenti.

Vedere correre le donne, gli Allievi, gli Juniores, gli Under 23 e poi gli Elite è valso tutto il prezzo del biglietto (quale biglietto?).